Stufe elettriche a basso consumo: guida all’acquisto

La stufa elettrica, che sia per la cucina, per il soggiorno o per riscaldare il bagno, è uno degli elettrodomestici che non deve mai mancare in una casa, e soprattutto in questo periodo di costi dell’energia elevati, deve essere efficiente per risparmiare sulle bollette.

Generalmente non consigliamo di usare solo una stufa elettrica per scaldare stanze medio/grandi, perchè le caldaie a gas o i climatizzatori sono più efficienti, ma per scaldare stanza medio/piccole come il bagno, o per far salire la temperature in zone delimitate come vicino a un divano.

Esistono diverse stufe elettriche sul mercato, ognuna con caratteristiche e funzionalità uniche, in questa guida valuteremo alcune delle migliori stufe elettriche a basso consumo presenti sul mercato, con una chicca finale che forse non conoscevi!

stufa elettrica basso consumo

Le migliori stufe elettriche a basso consumo

Nessun prodotto trovato

Guida all’acquisto delle stufette elettriche più efficienti

Quali sono le stufe per ambienti più efficienti dal punto di vista energetico?
Si tratta semplicemente di stufette che:

  • Forniscono la massima potenza di riscaldamento possibile velocemente
  • Con il minor dispendio di energia elettrica.

Prima di tutto, dobbiamo essere consapevoli che l’uso dell’elettricità per il riscaldamento non è l’opzione più conveniente dal punto di vista dell’efficenza generale e dei costi, ma è di gran lunga la più conveniente in certe situazioni (sicurezza di utilizzo in ambienti chiusi, assenza di tubature del gas, nessun costo di installazione e così via).

“Le stufe elettriche sono generalmente più costose di quelle a combustione, ma sono le uniche stufe non ventilate sicure da utilizzare all’interno della casa”.

Se avete bisogno di riscaldare gli spazi interni di una casa in modo sicuro ed efficace, l’acquisto di uno o più stufe elettriche ad alta efficienza dal punto di vista energetico ha molto senso.

Prima di scegliere esaminiamo alcune considerazioni e specifiche chiave, ecco alcuni aspetti interessanti per quanto riguarda le stufette per ambienti e l’efficienza energetica:

  • Quanto sia difficile individuare esattamente il modello più adatto dal punto di vista energetico.
  • Quali tecnologie contribuiscono ad aumentare l’efficienza energetica delle stufette portatili per le case?
  • Qual è il costo massimo che si rischia di pagare per un’ora di funzionamento di una stufetta per casa?
  • Potenza e area di copertura del riscaldamento per comprare il prodotto idoneo alle nostre esigenze

Potenza ed efficenza cosa scegliere?

Quali tecnologie rendono più efficienti i riscaldatori per ambienti? (Incremento dell’efficienza)
L’elettricità non può essere utilizzata in modo più efficace per il riscaldamento, è già vicina al 100%; non è possibile renderla più efficace. Per rendere i riscaldatori elettrici più efficienti dal punto di vista energetico, si può fare sostanzialmente una cosa: correlare il più possibile il fabbisogno di riscaldamento con la potenza termica del riscaldatore.

È possibile farlo automaticamente (tramite termostato) o manualmente (commutando tra diversi ingressi di elettricità). Avere diverse impostazioni di temperatura (o di potenza) è molto utile se si vuole ottenere un riscaldamento efficiente dal punto di vista energetico, perchè nella maggior parte dei casi, le stufette hanno solo due impostazioni:

  • Impostazione alta: 2000 (o 1500) W di potenza elettrica.
  • Impostazione bassa: 1000 (o 750) W di potenza elettrica.

Unità ad alta efficienza energetica possono utilizzare tecnologie che regolano automaticamente la potenza di riscaldamento in base alle esigenze e alla temperatura richiesta.
Queste tecnologie o modalità di temperatura hanno nomi diversi perché ogni produttore vuole dare un nome unico alla modalità di temperatura ecologica (ma fondamentalmente hanno lo stesso significato).

Ecco alcuni nomi utilizzati per le modalità di temperatura dei riscaldatori elettrici ad alta efficienza energetica:

  • Modalità Smart ECO
  • Modalità EcoEnergy
  • Modalità EcoSmart
  • Modalità EcoEfficiente

Per scegliere il riscaldatore elettrico più efficiente dal punto di vista energetico, è opportuno cercare queste modalità di temperatura eco-compatibili (tradotto: a risparmio energetico).

I principali modelli di stufette elettriche

Il termine “stufa elettrica” è piuttosto ampio e indica una serie di tipi diversi di stufe per ambienti interni che funzionano con l’elettricità.

Nella tabella che segue, abbiamo raccolto i riscaldatori per ambienti più efficienti dal punto di vista energetico anche per tipologia. Come si può vedere, è possibile scegliere tra:

  • Stufette elettriche classiche (fino a 2000 W).
  • Radiatori a olio (alimentati dall’elettricità, hanno anche un certo effetto di calore residuo grazie all’elevata capacità energetica dell’olio).
  • Pannelli a convezione (i più sicuri da usare; hanno un’ampia superficie dove il calore generato può essere facilmente trasferito all’aria).
  • Riscaldatori elettrici a parete (ottimi per risparmiare spazio e piuttosto facili da installare).
  • Stude a infrarossi (utilizzano radiazioni infrarosse innocue per riscaldare una persona vicina).

Area di copertura delle stufe: quanti watt per metri quadri sono necessari?

Non sai che potenza ti serve per riscaldare la tua stanza? È possibile verificare i più efficienti nella tabella seguente.

Watt di potenzaArea ottimale riscaldata
40012 metri quadri
60015 mq
75022 mq
100030 mq
120036 mq
150045 mq
200060 mq

Come si può notare, il wattaggio in ingresso è il principale è in ogni caso il fattore determinante della capacità di di riscaldare una stanza.
Tenete conto di questi numeri di wattaggio ogni volta che vedete che un certo riscaldatore elettrico consuma “meno elettricità di unità simili”, perchè potrebbe non avere la potenza adeguata.
Nel caso di locali grandi (più di 30mq) la potenza potrebbe bastare, ma sarà necessaria una ventola grande per spandere l’aria calda, altrimenti certe zone potrebbero comunque rimanere più fredde.

Tenendo presente tutto questo, vediamo quali sono i riscaldatori elettrici più efficienti attualmente sul mercato.

Imetec Eco Ceramic: ottimo rapporto qualità-prezzo

IMETEC Eco Ceramic CFH1-100 è un modello da tavolo estremamente versatile che utilizza la tecnologia ceramica per riscaldare e raffreddare rapidamente. Con una potenza di 2000 watt, può riscaldare facilmente ambienti fino a 15 metri quadrati e dispone di tre diverse impostazioni di temperatura: fresco, caldo e medio caldo. Inoltre, il programma Eco può essere impostato per avere un basso consumo energetico, con un risparmio fino al 35% rispetto ai modelli non ceramici.

  • stufa elettrica che si spegne quando viene raggiunta la temperatura desiderata.
  • leggera e facilmente trasportabile –
  • con filtro antipolvere e con livello di rumore medio

Nessun prodotto trovato

Imetec Eco rapid

L’Eco Rapid modello TH1-100 è ideale per ambienti di grandi dimensioni e offre 4 diversi livelli di controllo della temperatura. I 2000 watt di potenza sono ridotti a 1200 nel programma Eco a basso consumo, per un risparmio energetico finale fino al 40%, ma ovviamente a prezzo di un calore minore.
La modalità Ultrarapida, invece, consente di raggiungere in breve tempo il grado di calore desiderato e di mantenerlo costante grazie al termostato integrato nella macchina.
Il tutto in modo silenzioso senza rumori fastidiosi.

Il termoconvettore Eco Rapid è indicato per chi è alla ricerca di una stufa elettrica a basso consumo per chi soffre di reumatismi e piccoli disturbi articolari causati dall’umidità.
Grazie alla tecnologia Safe System, che interrompe istantaneamente il flusso di elettricità in caso di cortocircuito, e alla possibilità di consumare ancora meno energia, questo riscaldatore è un’ottima scelta per chiunque.

Nessun prodotto trovato

L’alternativa per risparmiare? la stufa a infrarossi

Il riscaldamento a infrarossi agisce come la luce del sole: riscalda delicatamente persone, pavimenti, pareti e altri oggetti. I principali vantaggi delle stufette a infrarossi sono il riscaldamento rapido e la temperatura confortevole dell’ambiente, e di conseguenza una maggiore efficienza energetica e un risparmio economico, soprattutto quest’anno.

Il riscaldamento a infrarossi garantisce un maggiore comfort e un risparmio energetico con una perdita di calore limitata. La riduzione delle perdite di calore può raggiungere il 45-50% con l’utilizzo di riscaldatori a infrarossi rispetto ai metodi tradizionali di riscaldamento come l’aria condizionata, le pompe dell’acqua, il riscaldamento a gas.

Nessun prodotto trovato

Ultimo aggiornamento 2023-09-23 / Link di affiliazione / Immagini provengono da Amazon Product Advertising API

Torna in alto